RICERCA PROGETTI

Progetti di riabilitazione post tsunami


Paese: Giappone

Area Geografica: Asia

Continente: Asia

Regione Distretto: Prefetture di Iwate, Miyagi e Fukushima

Diocesi: Sendai

Località:

Ambito: Sociale

Destinatari: Popolazione locale

Contesto:
L’11 marzo 2011 un terremoto di magnitudo 9.0 ebbe luogo nell’Oceano Pacifico a poca distanza dalla costa orientale del Giappone. Il terremoto provocò uno tsunami di oltre 10 metri di altezza che devastò le regioni costiere per una lunghezza di 500 km. e fece sprofondare in varie zone il terreno danneggiando molte infrastrutture tra cui alcune dighe.
Il numero dei morti fu di 15.859 persone mentre quello dei dispersi superava al 30 maggio 2012 le 3.000 persone.
Più di un milione di case ed edifici furono interamente o parzialmente distrutti.
In particolare il terremoto e lo tsunami colpirono la centrale nucleare di Fukushima causando il meltdown del nocciolo e la fuoriuscita di materiale radioattivo. Una zona del raggio di 20 km fu evacuata e più di 110.000 persone vennero trasferite altrove.
Complessivamente il numero di persone che vivono tuttora in situazioni di fortuna supera i 300.000.
Allo scopo di aiutare le persone colpite Caritas Giappone ha organizzato un centro di sostegno, comunicazione e raccolta di aiuti (Sendai Diocese Support Centre, SDSC) a cui hanno aderito volontari da tutto il paese e le comunità cattoliche giapponesi.
L’iniziativa è stata sostenuta da Caritas Internationalis.

Descrizione Progetto:
Caritas Giappone ha chiesto il sostegno di Caritas Internationalis per un progetto di prosecuzione degli aiuti della durata di 11 mesi. Destinatari del progetto sono le persone e le comunità colpite che ancora vivono in strutture provvisorie o in edifici parzialmente danneggiati.
Caritas Giappone prevede di aiutare circa 41.000 persone.

Obiettivi generali:
L’obiettivo di Caritas Giappone in questa fase è quello di aiutare le persone a ricostruire la propria vita e la propria comunità.

Obiettivi Specifici:
1. Assistere le persone che vivono in situazioni provvisorie e necessitano di sostegno psicosociale.
2. Aiutare le persone che hanno bisogno di aiuti finanziari o umanitari per poter riprendere la loro vita normale (pescatori e agricoltori).
3. Provvedere ai bambini che sono stati privati del loro contesto educativo a causa della contaminazione radioattiva.

Organismo titolare: Caritas Japan

Partner principale: Caritas internationalis

Altri Soggetti:

Data INIZIO Progetto CARITAS Ambrosiana: 01/04/2012

Data FINE Progetto CARITAS Ambrosiana: 31/12/2013

Budget totale: 4520208,00 €

Budget totale CARITAS Ambrosiana: 150000,00 €

Sostieni il progetto::
leggi le altre modalità di donazione

← Torna alla ricerca