RICERCA PROGETTI

Emergenza Giappone 2011 Terremoto


Paese: Giappone

Area Geografica: Asia

Continente: Asia

Regione Distretto: Tōhoku

Diocesi: Sendai

Località: Sendai

Ambito: Aiuti umanitari

Destinatari: Popolazione locale

Contesto:
L’11 Marzo del 2011 alle ore 2:46 un terremoto di magnitudo 9.0 della Scala Richter ha colpito approssimativamente 130 km di costa pacifica del Giappone. E’ stato il più forte terremoto nella storia del Giappone e uno tra i cinque più potenti registrati al mondo. La scossa ha provocato uno tsunami superiore a 10 metri e in alcuni posti ha raggiunto i 40 metri di altezza. Gran parte delle regioni costiere di Tohoku, nel Nord-Est del Paese, sono state devastate. Oltre ai danni causati direttamente dal terremoto e dallo scioglimento del terreno, si sono verificati sprofondamenti del suolo, danni alle dighe/argini ad altre maggiori infrastrutture in Hokkaido, Tohoku e una vasta area di Kanto (Est del Giappone). Secondo l’Agenzia di Polizia Nazionale alla data del 17 Gennaio 2012 il numero di morti confermato era di 15.844, quello dei dispersi 3.393, mentre i feriti ammontavano a 5.894. Più di un milione di case e di edifici sono stati distrutti e parzialmente danneggiati. Questo è il primo disastro naturale nel periodo post guerra giapponese che ha portato via più di 10.000 vite. Il terremoto e lo tsunami hanno anche causato un danno maggiore alla Tokyo Electric Power Company (TEPCO) Centrale Nucleare di Fukushima I. La scossa ha creato una potenza esterna verso la centrale e lo tsunami ha sommerso il sistema di sicurezza che si trovava sottoterra. La possibilità di mettere al riparo i reattori e conservare materiale nucleare è stata persa, causando così una fuoriuscita di materiale radioattivo.

Descrizione Progetto:
Nei giorni successivi al disastro il Vescovo e il Cancelliere della Diocesi di Sendai insieme al Vescovo della Diocesi di Saitama, il Presidente e lo staff di Caritas Giappone, si sono incontrati ed hanno dato vita al Centro di Supporto della Diocesi di Sendai (SDSC). Fin da subito Caritas Giappone, in collaborazione con la Diocesi di Sendai, ha dato inizio ad attività di supporto e soccorso. SDSC è diventato così il punto nevralgico delle comunicazioni e centro di smistamento e distribuzione di beni di prima necessità destinati alle vittime.

Obiettivi generali:
Ricostruire la vita della comunità, prestando particolare attenzione alle vittime colpite dal terremoto e dallo tsunami e rafforzare le relazioni tra le persone, le vittime e lo stesso staff. In vista del rigido inverno, fornire giusta accoglienza, offrendo alla popolazione rifugi caldi e dotandola di tutti i materiali e beni necessari per affrontare il freddo.

Obiettivi Specifici:
1.Distribuire gli approvvigionamenti necessari per affrontare l’inverno e dotare la popolazione di alloggi temporanei, caldi ed accoglienti;
2.Seguire e supportare la popolazione a livello psicologico attraverso attività ricreative e culturali;
3.Aiutare la popolazione a riappropriarsi dei propri mezzi di sussistenza, con particolare assistenza ai proprietari di negozi, ristoranti, centri commerciali e allevamenti di ostriche;
4.Ricostruire scuole colpite dal terremoto e dotarle di particolari condizionatori filtranti l’aria satura di radiazioni.

Organismo titolare: Caritas Japan

Partner principale: Caritas Internationalis

Altri Soggetti:

Data INIZIO Progetto CARITAS Ambrosiana: 16/03/2011

Data FINE Progetto CARITAS Ambrosiana: 31/03/2012

Budget totale: 7441900,00 €

Budget totale CARITAS Ambrosiana: 50000,00 €

Sostieni il progetto::
leggi le altre modalità di donazione

← Torna alla ricerca
Allegati Progetto