RICERCA PROGETTI

Centri sportivi


Paese: Rep. Democratica del Congo

Area Geografica: Africa

Continente: Africa

Regione Distretto: Maniema

Diocesi: Kindu

Località: Kindu

Ambito: Sociale

Destinatari: Minori

Contesto:
La Repubblica Democratica del Congo ha conosciuto una lunga guerra civile durante la quale gli eserciti combattenti sono ricorsi all’arruolamento di minori. A partire dalla conclusione del conflitto sono stati effettuati numerosi interventi volti al recupero e al reinserimento sociale degli ex-bambini soldato. Allo stato attuale la popolazione giovanile di Kindu (su 221.084 abitanti 122.491 sono giovani, di cui 58.827 ragazzi e 63.664 ragazze), che abbia vissuto o meno esperienze di reclutamento e combattimento, condivide l’eredità degli otto anni di guerra civile. L’esperienza della guerra ha conseguenze, specialmente sui ragazzi, che vanno ben oltre la fine dei combattimenti: la guerra coinvolge gli atteggiamenti, le relazioni, i valori morali dei giovani e la struttura attraverso cui essi interpretano la società e la vita stessa. Il quadro nella Repubblica Democratica del Congo è reso più grave dal fallimento del sistema scolastico e dalla stagnazione economica che impediscono al potenziale umano di realizzarsi. Nel caso specifico di Kindu, il forte isolamento e il limitato accesso al mondo esterno, generano nei giovani frustrazione e disillusione. Inoltre la mancanza di spazi di aggregazione “protetti” per i giovani della zona intensifica il disagio sociale vissuto dalla popolazione giovanile di Kindu. Ciò che appare necessario in questo contesto è la creazione di strutture e spazi che offrano servizi di tipo sociale rivolti ai giovani, quali l’organizzazione di attività sportive e ricreative. Uno spazio che contribuisca alla costruzione di una cultura della pace e che attraverso lo sport offra stimoli positivi ai giovani.

Descrizione Progetto:
Il progetto prevede la costruzione di due centri sportivi polivalenti dislocati in due differenti zone della città di Kindu. I campi saranno costruiti in prossimità di due parrocchie cittadine nelle quali sono attivi i “Comité paroissial des Jeunes”, comitati di giovani appartenenti alle parrocchie che organizzano attività di tipo pastorale e di orientamento spirituale. Ciò offrirà ai giovani la garanzia di trovare uno spazio “protetto” e al contempo assicurerà al progetto un reale radicamento nel territorio all’interno di spazi di aggregazione già operanti a livello parrocchiale. Si intende il progetto come prosecuzione e integrazione delle attività che, attraverso il sostegno di Caritas Ambrosiana, si continuano a svolgere a favore del reinserimento sociale degli ex-bambini soldato. I campi sportivi, aperti al pubblico giovanile nel suo insieme, offriranno un’ulteriore occasione di integrazione per gli ex-combattenti.

Obiettivi generali:
Il progetto prevede di offrire alla popolazione giovanile di Kindu due spazi di aggregazione “protetti” in cui svolgere attività di tipo sportivo, fondamentali per la crescita e lo sviluppo dei ragazzi. Attraverso lo sport i ragazzi costruiscono rapporti con i coetanei, imparano a stare con gli altri e a rispettarsi. Obiettivo del centro è anche coinvolgere attivamente nelle attività sportive la componente femminile della popolazione giovanile di Kindu, attraverso l’offerta di tipi diversi di sport. Le attività dei centri sportivi che il progetto si propone di costruire saranno gestite da quattro operatori locali, già operanti all’interno di programmi di animazione giovanile gestiti da Caritas Kindu e sostenuti da Caritas Ambrosiana. I centri si prefiggono l’obiettivo di svolgere una funzione di accompagnamento durante il periodo estivo, garantendo una continuità delle attività di ricreazione e animazione normalmente interrotte con la chiusura delle scuole. Nel corso dell’estate infatti gli stimoli provenienti dal contesto sociale si riducono drasticamente determinando episodi di vagabondaggio tra i giovani.

Obiettivi Specifici:
Il progetto prevede la costruzione di due centri sportivi polivalenti dotati di un terreno di gioco per calcio, pallavolo e palla a canestro. È prevista la costruzione di un ufficio, con funzione di ripostiglio per il materiale di gioco e di infermeria, per l’animatore responsabile del campo. Adiacente all’ufficio verranno collocati spogliatoi e servizi igienici per i frequentatori del centro. Le attività che verranno offerte all’interno del centro prevedono sessioni di allenamento per gli sport sopra indicati, gestite dall’animatore o liberamente dai ragazzi stessi, e l’organizzazione di tornei sportivi. Per permettere la partecipazione della popolazione ad eventi quali i tornei sportivi saranno costruite gradinate lungo il perimetro del campo per ospitare il pubblico. Il centro beneficerà inoltre della presenza di quattro animatori locali già attivi all’interno dei progetti di Caritas Kindu, favorendo il rafforzamento delle risorse umane presenti in loco. Il progetto prevede infatti la formazione tecnico-sportiva e gestionale per l’équipe locale di quattro animatori. La formazione si concentrerà sulla tecnica sportiva relativa alle tre discipline per lo svolgimento delle quali il centrò sarà costruito. Prevederà un’ulteriore formazione sulle tecniche di gestione di un centro sportivo e di organizzazione di eventi sportivi.

Organismo titolare: Diocesi Kindu

Partner principale: Caritas Ambrosiana

Altri Soggetti:

Data INIZIO Progetto CARITAS Ambrosiana: 01/01/2012

Data FINE Progetto CARITAS Ambrosiana: 31/12/2012

Budget totale: 25000,00 €

Budget totale CARITAS Ambrosiana: 25000,00 €

Sostieni il progetto::
leggi le altre modalità di donazione

← Torna alla ricerca
Allegati Progetto