RICERCA PROGETTI

Dalla guerra a futuro di speranza ericonciliazione


Paese: Kenya

Area Geografica: Africa

Continente: Africa

Regione Distretto: Nairobi

Diocesi: Nairobi

Località: Nairobi

Ambito: Pace e riconciliazione

Destinatari: Rifugiati

Contesto:
Il Kenya ospita oltre 500.000 rifugiati, che risiedono in due tra i più grandi campi profughi del mondo (Kakuma e Dadaab) e nella zona urbana di Nairobi. Le crisi protratte e i conflitti armati che investono i Paesi limitrofi (Somalia, Sud Sudan, Congo, e di recente le regione del Tigrai in Etiopia), unitamente agli effetti del cambiamento climatico ed alla povertà cronica della regione del Corno d’Africa, alimentano un flusso continuo di rifugiati e sfollati verso il Kenya. Nel Marzo 2021 il Governo Kenyano ha annunciato la decisione di chiudere i campi profughi entro il 2022, suscitando forti preoccupazioni tra le persone rifugiate, e la reazione delle organizzazioni umanitarie e della Chiesa locale . In questo momento di incertezza e precarietà, acuito dalla pandemia del Covid-19, molte famiglie di rifugiati e sfollati si sono riversate nelle periferie di Nairobi, vivendo in un fragile equilibrio tra la paura per la violenza lasciata alle spalle, la preoccupazione per la situazione attuale, e la speranza di trovare un futuro migliore di pace e riconciliazione.

Descrizione Progetto:
JRS, il servizio dei Gesuiti per i Rifugiati, opera in Kenya da oltre 26 anni, seguendo il proprio mandato di accompagnare, servire e difendere i rifugiati nelle zone di crisi. Il progetto proposto intende raggiungere 50 famiglie di rifugiati e almeno 50 giovani, in 4 spazi di incontro messi a disposizione dalle Parrocchie.
Le attività del progetto prevedono:
- Ristrutturazione di 4 spazi di incontro per l’accoglienza, l’ascolto e l’accompagnamento dei rifugiati;
- Supporto per la risposta ai bisogni primari (cibo, cure mediche, assistenza per l’affitto e spese necessarie);
- Supporto psico-sociale e trauma healing;
- Corsi di formazione professionale e accompagnamento nella ricerca del lavoro;
- incontri di riflessione sui temi del dialogo interreligioso, della pace e della riconciliazione;
- Attività di comunicazione (video interviste, story-telling, testimonianze e materiale audio visivo).

Le attività di presa in carico e supporto seguiranno un approccio non assistenzialista ma focalizzato sull’autonomia e sostenibilità, attraverso percorsi mirati al rafforzamento delle capacità, con attenzione agli aspetti di supporto psico-sociale, formazione professionale e riflessione sui temi del dialogo interreligioso, pace e riconciliazione. Il progetto in questione prevede inoltre una parte importante di comunicazione, rivolta alla raccolta di storie e testimonianze dei beneficiari, che potranno essere utilizzate per iniziative di sensibilizzazione sui temi delle migrazioni forzate, dell’accoglienza dei rifugiati e dell’integrazione.

Obiettivi generali:
Offrire un supporto ai rifugiati per garantire loro i servizi di base e avviarli verso l'autonomia

Obiettivi Specifici:
- Garantire cibo, cure mediche, assistenza psicologica
- Offrire corsi di formazione professionale e, nel tempo, la possibilità di ricercare un lavoro

Organismo titolare: JRS KENYA

Partner principale: Caritas Ambrosiana

Altri Soggetti:

Data INIZIO Progetto CARITAS Ambrosiana: 01/04/2022

Data FINE Progetto CARITAS Ambrosiana: 31/12/2022

Budget totale: 120000,00 €

Budget totale CARITAS Ambrosiana: 20000,00 €

Sostieni il progetto::
leggi le altre modalità di donazione

← Torna alla ricerca