RICERCA PROGETTI

Centro di aggregazione giovanile ad Arali (2)


Paese: Georgia

Area Geografica:

Continente: Europa

Regione Distretto: Samtskhe-Javakheti

Diocesi:

Località: Arali

Ambito: Pastorale

Destinatari: Minori

Contesto:
Il villaggio di Arali si trova in Samtskhe-Javakheti, una regione all’estrema periferia del paese, dove il processo di sviluppo è lento e difficile. Le attività economiche sono scarse e non bastano a procurare agli abitanti un reddito sufficiente, ragione per cui è consistente il flusso di migrazione verso altri paesi, in cerca di lavoro. Questa situazione si riflette sui giovani, cui le famiglie non riescono sempre a garantire una cura e un’educazione adeguata.
Il progetto del Centro Giovanile si è inserito all’interno di questo contesto. Il Centro, gestito da Padre Misha Surmava, vuole fornire un luogo sicuro e confortevole dove i ragazzi possono recarsi nel pomeriggio dopo la scuola per socializzare e seguire dei corsi di formazione parallela a quella scolastica.
Il Centro, che ha con successo completato i primi due anni di attività (anni scolastici 2009/2010 e 2010/2011), è diventato un importante luogo di incontro per bambini e adolescenti poiché offre loro un ambiente dove crescere lontano dalla strada e dalla sua cattiva influenza. La frequenza dei diversi corsi dà la possibilità ai figli di famiglie povere di sviluppare le proprie capacità intellettuali e artistiche, migliorare la propria formazione in vista di un’attività futura. I ragazzi trascorrono attivamente il tempo libero, trovano un sostegno nel proprio percorso scolastico. Chi segue le attività del laboratorio artigianale, ha modo di esprimersi, creando oggetti e sentendosene gratificato. La frequenza del Centro favorisce una più stretta relazione tra i giovani del villaggio, poiché vi si incontrano i figli di famiglie sia cattoliche che ortodosse. E’ un modo per far incontrare ragazzi di diverse confessioni, creare tra loro un senso di unità e promuovere l’aspetto ecumenico.
I beneficiari del Centro sono bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 25 anni appartenenti alle famiglie più disagiate ed emarginate della comunità di Arali, nella regione di Samtskhe-Javakheti. Il numero di partecipanti alle attività è di circa 80 persone.

Descrizione Progetto:
A novembre 2010 è entrato in funzione il nuovo edificio chiamato Casa unione, rinnovato grazie ai contributi della Caritas Italiana e di Caritas Ambrosiana.
Nella Casa Unione, le lezioni e i corsi si svolgono ogni giorno tranne la domenica. Il sabato i beneficiari passano tutta la giornata al Centro che ormai è diventato un punto di incontro consolidato dove incontrare amici e coetanei e socializzare.
I corsi sono qui di seguito illustrati:
a. Corso di matematica: circa 30 allievi divisi in 3 gruppi.
b. Corso di lingua francese: circa 10 allievi in un gruppo.
c. Corso di logica e cultura generale: 15 allievi in un gruppo.
d. Corso di informatica: 35 allievi divisi in 3 gruppi.
e. Corso di pittura: circa 25 allievi divisi in 2 gruppi.
f. Laboratorio di tessitura e lavorazione del feltro: circa 15 allievi
Gli insegnanti sono molto entusiasti del loro lavoro e speranzosi e grintosi verso il futuro: pensano a come apportare miglioramenti al metodo di insegnamento, a quali novità proporre agli studenti e come stimolare risultati migliori da parte degli allievi.
Il calendario seguito durante l’anno scolastico prende in considerazione tutte le feste riconosciute nel Paese, sia cattoliche, che laiche ed ortodosse, anche se la strangrande maggioranza degli abitanti del villaggio di Arali è di credo cattolico. In occasione di queste festività, si organizzano diversi eventi ed iniziative: recite, spettacolini, piccole esposizioni dei prodotti realizzati durante i corsi.
Nel corso dell’anno vengono anche effettuate alcune uscite fuori porta ed attività parallele:
- Iniziative caritative. I bambini e ragazzi beneficiari del progetto sono sensibilizzati all’opera caritativa tramite iniziative di raccolta di prodotti agricoli (carote, cipolle, patate, etc.) da devolvere ai poveri del villaggio.
- Escursioni. A gruppi, i beneficiari del progetto vengono portati a visitare altre città, chiese, monasteri, parchi, musei a altri e luoghi di interesse storico-culturale. Inoltre vengono organizzate alcune escursioni in luogo montani o di interesse naturalistico.
- Ritiri spirituali. Il personale del progetto viene invitato a partecipare ad una serie di esercizi spirituali sul tema del ruolo della carità nelle proprie vite e nel proprio lavoro, sotto la supervisione di Padre Mikhail.
Le attività del Centro si protraggono da ottobre a giugno.
A luglio il Centro rimane aperto al pubblico, anche se non vi vengono svolte lezioni regolari. I corsi e laboratori terminano in corrispondenza della fine della scuola perché alcuni bambini, a partire da luglio, partono, assieme alle proprie famiglie, per le vacanze estive. Molti di loro però rimangono nel villaggio, spesso perché non hanno le possibilità finanziarie per permettersi una vacanza e anche perché i genitori, durante la stagione estiva, sono impegnati con i lavori agricoli. Il Centro rimane dunque a disposizione di coloro che rimangono ad Arali anche d’estate. Gli insegnanti sono presenti, si prendono cura dei materiali e delle attrezzature, accolgono i ragazzi che si presentano al Centro, organizzano qualche attività. Per questo motivo si è deciso di retribuire regolarmente gli insegnanti anche a luglio, come preventivato.

Obiettivi generali:
Migliorare la situazione socio-giovanile della comunità rurale del villaggio di Arali. Permettere anche alla popolazione più giovane proveniente dalle periferie della Giorgania di ricevere una giusta educazione. Offrire a ragazzi e ragazze provenienti da famiglie povere e svantaggiate la possibilità di beneficiare di un’educazione supplementare e rinforzativa di quella scolastica e di acquisire i principi dell’arte georgiana della tessitura e della lavorazione del feltro. Contribuire anche al miglioramento della situazione delle loro famiglie che sono sostenute nella formazione extra-scolastica dei loro figli.

Obiettivi Specifici:
Allestire e svolgere corsi di informatica, disegno, matematica e un laboratorio per la tessitura di tappeti e la lavorazione del feltro presso in Centro Giovanile.

Organismo titolare: Caritas Georgia

Partner principale: Caritas Ambrosiana

Altri Soggetti:

Data INIZIO Progetto CARITAS Ambrosiana: 01/01/2012

Data FINE Progetto CARITAS Ambrosiana: 31/07/2012

Budget totale: 6395,00 €

Budget totale CARITAS Ambrosiana: 3150,00 €

Sostieni il progetto::
leggi le altre modalità di donazione

← Torna alla ricerca
Allegati Progetto